Amici 17, Maria De Filippi cambierà i giudici? Gira già qualche nome…

<!– –>

La sedicesima edizione di Amici ha chiuso i battenti a fine maggio, con la straordinaria e inaspettata vittoria di Andreas Muller, che ha portato per la prima volta dopo anni che non accadeva la categoria danza in cima sul podio. E adesso, il sistema si è già rimesso all’opera per la prossima edizione del talent targato Maria De Filippi, la diciassettesima, che sicuramente riserverà parecchie sorprese come al solito.

Insieme all’organizzazione e alla caccia dei nuovi studenti di canto e ballo che vedremo tra i banchi della scuola, sono chiaramente partite anche tutte le indiscrezioni e le voci di corridoio su chi potremmo vedere in tv insieme ai ragazzi. Stiamo parlando dei giudici del serale, quelli che ci accompagneranno a partire dalla primavera 2018 ogni settimana, quando gli allievi “superstiti” si contenderanno a eliminazione il loro posto nella finalissima. E se per quest’anno le poltrone sono state occupate dai vari Ambra Angiolini, Ermal Meta, Daniele Liotti ed Eleonora Abbagnato, per l’anno prossimo potrebbe esserci una mini rivoluzione per quanto riguarda questo argomento.

A rivelarlo è stato il settimanale Chi, sulle cui pagine si legge che “Maria De Filippi sta mettendo ordine tra i giudici di Amici. Per la nuov edizione del programma si avvicina un clamoroso colpo di scena: dei quattro giudici solo la Angiolini andrebbe verso la riconferma. Per il resto… tutto cambia”. Inutile quasi dire che tali parole hanno scatenato un passaparola in rete e che è già partito il prevedibile toto-nomi. Chi occuperebbe i 3 posti lasciati liberi quindi? Un nome ci sarebbe già, Lorella Cuccarini: la showgirl, sempre sulle pagine di Chi, tramite un’intervista si è praticamente autocandidata al ruolo di prossimo giudice: “Se dovessi scegliere tra fare il giudice ad Amici o a Ballando con le stelle, sceglierei Amici per il tipo di spettacolo. Ballando è divertente, ma i giudici hanno un ruolo marginale, sta diventando sempre più uno spettacolo con altre componenti, mentre Amici è molto ben fatto, i ragazzi sono bravissimi ed è più vicino al varietà, anzi, è uno dei pochi varietà rimasti”. Sarà così? Forse è ancora presto, ma la febbre di Amici è già iniziata.

<!– –>

Produzione riservata