Morgan va al Pineta e ritrova il sorriso: ecco le foto di una serata irresistibile

<!– –>

Morgan va al Pineta e ritrova il sorriso: ecco le foto di una serata irresistibile. Scatenato come poche volte, con un’energia in corpo che, forse, aveva solo ai tempi dei Bluvertigo.  Il ciclone Morgan ha travolto sabato sera il Pineta di Milano Marittima. E’ acqua passata la querelle con Maria De Filippi durante l’ultima edizione di Amici, quando Morgan ha abbandonato il programma. Non ne ha voluto parlare. 

Abituale dark-look con capelli bianchi (s)pettinati alla selvaggia e la cravatta regimental annodata sulla giugulare, l’ex direttore artistico di “Amici” (storia finita a colpi di querele incrociate) è tornato nella disco-luxury per una serata “no limits”. 

Marco Castoldi ha ballato fino a tarda notte, concedendosi con grande generosità all’affetto dei suoi fan: “Qui al Pineta – ha detto – vengo sempre volentieri, perché c’è musica di qualità e un’atmosfera che adoro. Di quello che è accaduto ad ‘Amici’ non posso parlare perché di mezzo ci sono gli avvocati, ma io ho un lavoro, anzi un’arte, e dunque continuerò a fare quello che ho sempre fatto: il cantautore innamorato della vera musica”. E nel rito della firma al muro, Morgan ha voluto regalare una dedica che tanto criptica non è: “Ha convinzioni solo chi non ha approfondito nulla…”. 

VITA PRIVATA. Ha avuto una relazione dal 2000 al 2007 con l’attrice italiana Asia Argento, dalla quale, il 20 giugno 2001, ha avuto la prima figlia, Anna Lou. Il 28 dicembre 2012 ha avuto una seconda figlia, Lara, nata dalla relazione con Jessica Mazzoli, concorrente di X Factor 5. Ha anche una sorella, Roberta Castoldi, violoncellista, poetessa e ricercatrice che come musicista ha collaborato con vari artisti italiani e stranieri tra i quali Bluvertigo, Afterhours e David Byrne.

In una clamorosa intervista riportata da tutti i media, che poi dirà essergli stata carpita con l’inganno, dichiara tra l’altro “Uso regolarmente il crack, mi serve contro la depressione”. Alle pesanti dichiarazioni in favore dell’uso di stupefacenti faranno seguito lunghe polemiche

<!– –>

Produzione riservata