Daniele Bossari: «Ho vinto la paura» e ora Filippa prepara l’abito da sposa

Vince la seconda edizione del Grande Fratello Vip Daniele Bossari: «Ho vinto per Filippa. E ho vinto la paura. Grazie Grande Fratello, mi hai reso una persona migliore». Il primo posto di Bossari (ha ricevuto il 52% dei voti contro l’ex tronista di Uomini e donne Luca Onestini) è la vittoria di un uomo che è entrato da “finito”, confuso, al Grande Fratello Vip tre mesi fa. Era arrivato nella Casa come una persona che aveva perso fiducia nella vita quando nessuno più lo cercava. Era caduto in depressione e si era chiuso in se stesso. «Il telefono aveva smesso di squillare dopo che ero arrivato a crearmi una carriera nella tv», aveva detto lui tra i singhiozzi. Ma è uscito da un programma che l’ha visto trasformato, una specie di resurrezione. Questa la grandezza e la bellezza dell’edizione del Grande Fratello Vip di quest’anno, uno spettacolo che a molti poteva sembrare leggero, ma che ci ha fatto vedere come può riscattarsi un uomo dalle sue debolezze. Daniele ha ammesso che in quel periodo di difficoltà estrema affogava  i suoi dispiaceri nell’alcol, «ho iniziato a bere tantissimo», ha detto lui nella Casa, quando ha tracciato un bilancio della sua esistenza. Fino a non rendersi conto del dono che la vita gli aveva riservato: una donna (e ora, sua futura moglie), Filippa Lagerback, con cui sta insieme da 17 anni, «lei ha accettato tutto di me», e una fi glia splendida, Stella, di 14 anni. Che rassicura papà: «sono la stella che non smetterà di splendere per te». E ora che è uscito dalla Casa e dalla depressione, Daniele si sposa. Da vincitore. E lo fa per la felicità fi nalmente ritrovata. Filippa, prepara l’abito bianco, che Daniele ha fatto come la fenice: è risorto dalle sue ceneri.

Certo che questo è stato un Grande Fratello Vip modello “Sturm und Drang” (la “tempesta e impeto” dei Romantici tedeschi di fi ne Settecento). Perché è stata un’edizione davvero tormentata per i protagonisti, con estasi di grandi amori (al di là di chi, come Cecilia e Ignazio Moser, che per cercare un po’ di privacy si erano chiusi dentro l’armadio) e addii in diretta tv.

L’articolo completo lo trovate nell’ultimo numero di Novella2000 in edicola dal 7 dicembre.