Clarissa Marchese racconta della sua esperienza: «Molestie? Si puo’ dire di no»

L’articolo Clarissa Marchese racconta della sua esperienza: «Molestie? Si puo’ dire di no» è di proprietà di Novella 2000. Riproduzione Riservata.

Ieri pomeriggio (12 novembre) nel salotto di Barbara d’Urso a Domenica Live tra gli ospiti c’è stata anche Clarissa Marchese (ex tronista di Uomini e Donne che oggi vive a Miami con il fidanzato Federico Gregucci) che ha raccontato di aver ricevuto avance molto esplicite da un noto regista italiano, il quale l’ha invitata a spogliarsi nuda durante un provino a casa sua per ottenere una parte in un film. Così Clarissa ha raccontato: «E’ successo tutto nel 2015 dopo aver vinto Miss Italia. Ho iniziato a pensare un percorso come attrice. E’ stato un regista di cui si sta parlando in questo periodo. Si era offerto di fare lezioni di recitazione per affrontare al meglio il provino. Venivo da due settimane di corso intensivo prima dell’incontro. Volevo mandare un messaggio alle ragazze che mi seguono: “Si puo’ dire di no».

Clarissa ha poi raccontato dettagliatamente l’episodio che ha vissuto raccontando qualche dettaglio: «Pensavo fosse un teatro, era il mio primo provino in assoluto. Il mio accompagnatore si è allontanato per qualche ore. Era una casa ufficio dove lui faceva le sue sceneggiature. Inizia la lezione, quello che avevo finito di fare con i miei coach. Le prime ore sono molto interessanti. Alla fine, si iniziano a fare degli esercizi di improvvisazione e si parla delle possibili parti da assegnare come quella della bella. “Dovresti essere disposta a fare delle scene più spinte” – mi disse – “Però devi essere disposta a fare molte cose”. Io gli ho risposto: “Assolutamente no”. Mi ha spiazzato la sua naturalezza. Al mio rifiuto, abbiamo cambiato discorso, ma, dal mio punto di vista, la situazione si è raffreddata. Lui è sposato, parlammo anche della sua vita. Il giorno dopo, la lezione è ripresa tante, tante ore. Rilancia la bomba verso la fine. Questa volta, mi sono arrabbiata con la naturalezza che mette paura. Io non l’ho denunciato perché non ho voluto io che mi mettesse le mani addosso. A distanza di qualche mese, mi chiama la mia agente dicendomi amareggiata: “Lui voleva darti la parte, è successo qualcosa?!».

La Marchese ha concluso lanciando un’appello a tutte le ragazze che vogliono intraprendere la carriera di attrici inventandole a non scendere a compromessi.

 

Produzione riservata

L’articolo Clarissa Marchese racconta della sua esperienza: «Molestie? Si puo’ dire di no» è di proprietà di Novella 2000. Riproduzione Riservata.