Le sorelle Parodi e Massimo Giletti: i conti non tornano!

L’articolo Le sorelle Parodi e Massimo Giletti: i conti non tornano! è di proprietà di Novella 2000. Riproduzione Riservata.

Numeri. Numeri. E ancora numeri. Stavolta alti, ma non riferiti allo share. Parliamo di Domenica In, targata sorelle Parodi (Cristina e Benedetta). Secondo Il Fatto quotidiano le due conduttrici guadagnerebbero 37 mila euro in due a puntata: stiamo parlando di una somma che secondo il giornale si aggirerebbe intorno ai 25 mila euro per Cristina e 12 mila per Benedetta (775 mila euro nel primo caso, 372 mila nel secondo in un anno). Insomma, numeri d’oro.

Domenica In, iniziata da poche settimane, è stata letteralmente battuta da Domenica Live di Barbara d’Urso, in onda su Mediaset. Gli ultimi dati parlano di uno share tra il 9 e l’11% mentre Canale 5 ha impennato tra il 16 e il 18,4% di share.

E’ cambiato tutto rispetto allo scorso anno: L’Arena di Giletti, inossidabile talk di approfondimento giornalistico e attualità, viaggiava a ritmi serrati con punte del 22% di share, facendo tremare la concorrenza. Non dimentichiamo, poi, che Giletti conduceva da solo tre ore di programma, che adesso le Parodi si sono divise. Ci sarebbero, da nostre fonti, anche differenze di trattamento economico con l’ex conduttore della Domenica di Rai1. Che a puntata percepiva circa 15 mila euro.

Ma dalle colonne de Il Fatto quotidiano i piani alti di viale Mazzini fanno sapere: “Abbiamo costruito un programma nuovo che ha bisogno di un po’ di rodaggio. Cristina Parodi è una grande professionista e abbiamo studiato dei correttivi”. Insomma, sembrerebbe scongiurato il rischio flop leggendo queste dichiarazioni. Staremo a vedere cosa accadrà nelle prossime puntate.

Tornando a Giletti, invece, sappiamo che è “carico a molla” per la sua nuova trasmissione di La7, in onda da domenica 12 novembre. Si scontrerà direttamente con Che tempo che fa? di Fabio Fazio.Vi starete chiedendo come sarà il nuovo programma di Giletti? Vi ricordate L’Arena? Ecco, sarà ancora più forte: inchieste, interviste e storie. Molte di queste trovate e raccontate da Giletti in prima persone. Che è in grado di indossare una telecamerina nascosta per scovare notizie esclusive. Come quelle trovate nei suoi viaggi in Iraq o in Afganistan. Stiamo parlando, sicuramente, di un personaggio poliedrico, che riesce a spaziare dal talk in giacca e cravatta all’approfondimento o all’inchiesta di guerra mantenendo incollati alla televisione gli spettatori. Quando la Rai gli ha cancellato dal palinsesto il suo gioiellino, L’Arena, lui non ha accettato la conduzione di prime serate, che avevano tutto il sapore di una toppa a coprire lo strappo tra conduttore e dirigenza. Così, il giornalista piemontese ha deciso di tornare a fare inchiesta. E ha scelto La7 di Urbano Caio: una tv che sta crescendo di anno in anno con tanti fuoriclasse (ci lavorano Enrico Mentana, Giovanni Floris, Corrado Formigli, Lilli Gruber, Marta Merlino).  Insomma,  in televisione Massimo va sempre al “massimo”. Infatti, lui è stato l’unico a battere con lo speciale su Mogol Maria De Filippi (da sempre imbattibile).Quella puntata fece il 24,50 % di share con quasi 5 milioni di spettatori ed in replica a luglio il 19% di share.

Produzione riservata

L’articolo Le sorelle Parodi e Massimo Giletti: i conti non tornano! è di proprietà di Novella 2000. Riproduzione Riservata.

Fabrizio Del Noce attacca Cristina e Benedetta Parodi: «Mi vergogno di essere stato direttore di Rai uno»

L’articolo Fabrizio Del Noce attacca Cristina e Benedetta Parodi: «Mi vergogno di essere stato direttore di Rai uno» è di proprietà di Novella 2000. Riproduzione Riservata.

Ieri (16 ottobre) è andata in onda la prima puntata della nuova stagione di Domenica In, lo storico appuntamento domenicale di Rai Uno quest’anno condotto dalla due sorelle Cristina e Benedetta Parodi.
Dopo tanta attesa hanno dato il via alla nuova stagione televisiva con lo scopo di riportare nel piccolo schermo la tv di trent’anni fa, quella di Corrado e Pippo Baudo. Un pomeriggio all’insegna dell’amarcord che però non ha avuto il successo sperato. Nonostante le sorelle Parodi abbiano mantenuto la promessa e abbiano ricreato un ambiente casalingo, sereno e leggero in molti non sono rimasti particolarmente colpiti dal nuovo format che invoca il passato senza però riuscirci del tutto…
A rimanere particolarmente deluso è stato Fabrizio Del Noce che ha totalmente bocciato la nuova trasmissione. Così ha detto all’AnKronos:«Una trasmissione a dir poco deprimente. Mi vergogno di essere stato direttore di Rai uno. Sono pensionato vivo in Portogallo e di tanto in tanto mi sintonizzo su Rai uno. Oggi, guardando Domenica In mi è venuto un attacco di bile, e lo dico prima degli ascolti. Una trasmissione senza capo nè coda, senza un filo logico, senza idee. Poi la conduzione… Se Cristina è una professionista, Benedetta non può fare TV. Non dimentichiamo che Domenica In è stata condotta da professionisti come Corrado, Baudo, Carrà… Fa male al cuore -prosegue Del Noce- dopo aver diretto Rai Uno per tanti anni, vederla ridotta così». L’ex direttore della Rai non è stato affatto clemente con il nuovo programma e non ha avuto mezzi termini.  Nessuna delle due conduttrici ha replicato alle parole di De Noce, ma leggendo i commenti degli utenti in Rete non è il solo a pensarla così. In molti, infatti, hanno “massacrato” la conduzione delle sorelle Parodi. Qualcuno ha scritto: «Dando una sbirciatina al programma televisivo delle Parodi, posso già dedurre ad una conclusione: RIDATECI GILETTI.» oppure «Sono bastati pochi minuti per capire che #DomenicaIn sarà un flop colossale come se non bastasse dopo quello di ieri sera con #Celebration», «Una #DomenicaIn piu disastrosa in TV non si è mai vista. Inguardabile. Noiosa. Senza alcun senso logico. No comment sulle Parodi.» Noiosa e con idee banali, era meglio lasciare la Domenica In di Pippo Baudo (e resta delittuoso aver tolto L’Arena di Giletti)».

Produzione riservata

L’articolo Fabrizio Del Noce attacca Cristina e Benedetta Parodi: «Mi vergogno di essere stato direttore di Rai uno» è di proprietà di Novella 2000. Riproduzione Riservata.

Benedetta e Cristina Parodi parlano di Domenica In: « Ricreeremo lo spirito delle vecchie domeniche»

<!– –>

Ieri sera (8 ottobre) durante la puntata di Che tempo che fa, in onda su Rai 1 condotta da Fabio Fazio, c’erano tra gli ospiti anche Cristina e Benedetta Parodi, le due sorelle che dalla prossima domenica (15 ottobre) saranno al timone di Domenica In, il consueto appuntamento domenicale della Rai.

Durante la puntata hanno raccontato qualche dettaglio della nuova edizione della storica trasmissione.

Ha iniziato Cristina dicendo:

«Ci vedremo dopo il tg1 alle 14:00.  Saremo una bella squadra vi sveliamo qualcosa: i nostri vicini di casa, sono molto carini e sono Lippi e Panatta che ogni tanto ospiteremo a casa nostra e faranno delle incursioni. Avremo una grande band con una grande sigla che canteremo noi».

Fabio Fazio, a tal proposito, ha fatto vedere un video delle due sorelle che mentre cantano lo stacchetto che sentiremo appena inizierà Domenica In. Un momento divertente commentato da Cristina che ha svelato sale sarà l’obiettivo della loro conduzione: «L’idea è di tenere compagnia durante il pomeriggio con l’intrattenimento cercando di ricreare lo spirito delle vecchie domeniche e quindi quelle di Corrado il grandissimo Pippo Baudo, Mara Venier ecc ecc… E poi tanta serenità e grandi sorrisi, oltre a seguire l’attualità».

Fazio ha, infine, raccontato di aver iniziato la sua carriera televisiva con Cristina Parodi che ha commentato la cosa dicendo: «Mi ricordo i gloriosi anni, quando abbiamo iniziato con il programma “Forza Italia” una trasmissione sportiva!».

Le de sorelle hanno raccontato quello che già avevano rivelato durante un’intervista al Corriere della Sera. Così aveva raccontato: Benedetta: “Le ho chiesto spudoratamente se poteva pensare a uno spazio per me dedicato alla cucina”. Cristina: “È sempre stato un sogno poter lavorare insieme, ne parlavamo da tempo, ho colto la palla al balzo. A quel punto bisognava osare di più e pensare a una conduzione in coppia: se hai due sorelle te le devi giocare bene. Non so fino a che punto ci spingeremo, ma siamo due a cui piace divertirsi, porteremo anche il nostro vissuto, la nostra complicità scherzosa. La linea editoriale è quella di riportare in tv le domeniche di un tempo, un intrattenimento per famiglie con spazi dedicati alla musica, interviste a personaggi del mondo dello spettacolo, anche attualità ma sempre con la cifra del sorriso piuttosto che il taglio dell’angoscia”. Una Domenica In fatta di serenità e allegria, anche con ospiti curiosi che magari non si vedono in altre trasmissioni”.

<!– –>

Produzione riservata

Claudio Lippi critica la Perego e Bonolis, ma Lucio Presta risponde furioso: “C*****ne ingrato!”

L’articolo Claudio Lippi critica la Perego e Bonolis, ma Lucio Presta risponde furioso: “C*****ne ingrato!” è di proprietà di Novella 2000. Riproduzione Riservata.

Claudio Lippi torna alla ribalta e lo fa diventato uno dei concorrenti di Tale e Quale Show, il programma in onda su Rai 1 condotto da Carlo Conti, dove lui lo scorso anno ha fatto da giudice.

Ma questo non è l’unico impegno televisivo di Claudio, perché fare parte del cast di Domenica In su Rai 1, da quest’anno condotta da Cristina e Benedetta Parodi che lo hanno fortemente voluto.

Così aveva raccontato di recente Lippi ai microfoni di Blogo: «Ero messo ai margini non so cosa sia cambiato. La vita credo e questo mestiere comporta momenti se non hai la fortuna di avere la continuità è così. Non ci dimentichiamo che io dieci anni fa ho fatto una cosa anomala nell’ambiente: quella di chiudere una porta che portava benefici economici, che mi ha condizionato molto perché ho avuto tutta una serie di azioni contrarie, ero diventato la bestia nera quello che sbatteva le porte. Certo non andavo bene io per quel ruolo. Quindi questo ha comportato il silenzio un po’ di emarginazione, silenziosa e non dichiarata. Adesso improvvisamente le cose sono cambiate. Domenica In mi ha chiamato, Cristina Parodi mi ha voluto e mi hanno detto “te la senti?Cerchiamo di trovare gli spazi che ti caratterizzino”, ma non vuole essere una co-conduzione la “patata bollente” se la becca lei. Lei è una meravigliosa persona e una meravigliosa donna».

Claudio in queste ore è nuovamente tornato a parlare dell’addio a Buona Domenica risalente al 2006  quando era condotto da Paola Perego, criticando sia la conduttrice che il collega Paolo Bonolis ( conduttore di Buona Domenica nel 2003).

Così ha raccontato Lippi: «Per dieci anni sono praticamente sparito. Tutto comincia nel 2003 quando feci una orrenda Domenica In con Paolo Bonolis. In quello studio mi trovavo malissimo. Bonolis era troppo egocentrico e tra noi non c’era feeling – ha raccontato – Poi sono tornato, dopo dieci edizioni al fianco di Maurizio Costanzo (tra le più belle domeniche pomeriggio della storia televisiva), a fare la domenica su Canale 5. Il programma venne affidato a Paola Perego e tutto cambiò. Sembravo un pesce fuor d’acqua ma soprattutto non mi riconoscevo in quel tipo di trasmissione troppo urlata e chiassosa. Cercai di ragionare assieme alla squadra di lavoro, visto che firmavo il programma anche come autore. Cercai di impormi e di far prevalere le mie ragioni ma niente. Alla quinta puntata dissi basta e me ne andai. Non potevo varcare né la soglia della sede Rai di viale Mazzini né quella di Mediaset a Cologno Monzese. Sul mio nome c’era il veto più assoluto.»

Le parole del conduttore sono subito arrivate all’orecchio di Lucio Presta manager di Paola Perego ( di cui è anche il marito) e Paolo Bonolis ha scritto un twitter al vetriolo rivolto a Claudio Lippi: «ho conosciuto di co****ni ingrati ma questo batte tutti.»

Produzione riservata

L’articolo Claudio Lippi critica la Perego e Bonolis, ma Lucio Presta risponde furioso: “C*****ne ingrato!” è di proprietà di Novella 2000. Riproduzione Riservata.

Cristina e Benedetta Parodi protagoniste di Domenica In: «Siamo due a cui piace divertirsi»

<!– –>

Sta per tornare la Domenica di Rai 1, lo storico appuntamento con Domenica In in diretta dal prossimo 15 ottobre. Dopo tante voci in merito ai nuovi conduttori del programma e l’abbandono di Massimo Giletti, direttamente al Corriere della Sera è arrivata la conferma di Cristina e Benedetta Parodi che hanno ufficializzato la loro presenza a Domenica In.

Le due sorelle, infatti, saranno al timone della domenica Rai come conduttrici.Durante l’intervista che entrambe hanno rilasciato al Corriere della Sera, hanno svelato qualche dettaglio della trasmissione che inizierà ufficialmente il 15, ma l’8 ottobre ci sarà un’anteprima – dalle 16.05 alle 17.45 -. Così hanno raccontato: Benedetta: “Le ho chiesto spudoratamente se poteva pensare a uno spazio per me dedicato alla cucina”. Cristina: “È sempre stato un sogno poter lavorare insieme, ne parlavamo da tempo, ho colto la palla al balzo. A quel punto bisognava osare di più e pensare a una conduzione in coppia: se hai due sorelle te le devi giocare bene. Non so fino a che punto ci spingeremo, ma siamo due a cui piace divertirsi, porteremo anche il nostro vissuto, la nostra complicità scherzosa. La linea editoriale è quella di riportare in tv le domeniche di un tempo, un intrattenimento per famiglie con spazi dedicati alla musica, interviste a personaggi del mondo dello spettacolo, anche attualità ma sempre con la cifra del sorriso piuttosto che il taglio dell’angoscia”. Aggiunge «la Bene»: “Una Domenica In fatta di serenità e allegria, anche con ospiti curiosi che magari non si vedono in altre trasmissioni”.

L’obiettivo è quello di ricreare un ambiente familiare di una casa, Parodi per l’appunto, con il supporto di Claudio Lippi e Adriano Panatta che fanno da spalle.

Sugli ascolti Benedetta ci ride su e ha svelato che per lei non sono fonte di stress: «Io vengo da canali che fanno share bassissimi, per me sarà comunque un successo straordinario».

Su Barbara d’Urso che conduce Domenica Live, altra trasmissione domenicale di successo, parla Cristina: «È un intrattenimento diverso, il pubblico avrà la possibilità di scegliere. Barbara è bravissima, il suo è un modo che funziona, noi non siamo capaci di fare quel tipo di televisione, ma non ce lo chiedono nemmeno».

<!– –>

Produzione riservata

Cristina Parodi e la rivelazione “a luci rosse” che nessuno si aspettava

L’articolo Cristina Parodi e la rivelazione “a luci rosse” che nessuno si aspettava è di proprietà di Novella 2000. Riproduzione Riservata.

Rivelazioni inaspettate da parte di Cristina Parodi, ospite insieme alla sorella Benedetta del programma L’Arena di Massimo Giletti. Nel corso della puntata di domenica 11 dicembre, Cristina ha raccontato di essere stata contattata dal regista Tinto Brass, all’epoca in cui iniziò a lavorare al Tg5.

«Ricevetti una telefonata da Tinto Brass – ha spiegato la Parodi – quando ero agli inizi della mia carriera al Tg5. Ero convintissima che fossero i miei colleghi della redazione sportiva ad avermi fatto uno scherzo, per cui risposi al telefono con sufficienza. Solo dopo mi resi conto che era davvero lui al telefono. Mi proposero di fare un provino, ma rifiutai. E comunque mi voleva per un ruolo secondario, non per la parte della protagonista».

Anche il marito di Cristina, Giorgio Gori, è intervenuto nel corso del programma, commentando così l’episodio: «Se avesse accettato, sarei andato a vedere il film».

Produzione riservata

L’articolo Cristina Parodi e la rivelazione “a luci rosse” che nessuno si aspettava è di proprietà di Novella 2000. Riproduzione Riservata.