A Venezia “la Mostra”: il diario di bordo di Roberto Alessi

L’articolo A Venezia “la Mostra”: il diario di bordo di Roberto Alessi è di proprietà di Novella 2000. Riproduzione Riservata.

Anche quest’anno i fotografi alla Mostra del Cinema di Venezia hanno avuto il loro bel da fare. Certo, c’erano i divi, quelli veri, da fotografare, ma c’erano soprattutto loro, le smutandate. Ne abbiamo parlato anche da Barbara
d’Urso in Tv. La tecnica è semplice: mostra il mostrabile e sarai fotografata. E per almeno sei mesi eviterai l’onta
più grande per loro: doversi trovare un lavoro, vero, otto ore al giorno, 1200 euro netti, se sei fortunata.
Ecco una breve carrellata. C’erano la bellezza assoluta di Karolina Kurcova, che vola alto nel vento (è una top
model), ma anche il tanga sguainato di Patricia Contreras, che lavoro fa? Mia nonna Palmira l’avrebbe definita
una “mostra cu”, e non ho bisogno di fare traduzioni. La segue a ruota l’ex tronista Sonia Lorenzini, fino ad arrivare anche a chi non ha bisogno di mostrare come Giglia Marra, fidanzata di Federico Zampaglione, musicista
ricco e famoso, che non è mai certo stato solo il signor Claudia Gerini (oggi più che felice con
Andrea Preti).
Mi dice Luxuria: «Hanno preso alla lettera la Mostra, invertendo solo le parole: mostra…la». Vittoria Schisano è andata oltre e la mutanda non l’ha indossata, ma per lei, nata Giuseppe, ho una maggior benevolenza: era una donna prigioniera nel corpo di un uomo, oggi è bellissima e non riesce a trattenere il desiderio di sfoggiare la sua nuova femminilità, ci prenderà la mano.
A Venezia Il nudo è bellissimo, ma è sul tappeto rosso di una Mostra del Cinema (che è anche industria, arte, lavoro per divi, ma anche per tecnici, truccatori, scrittori) che va esibito? Soprattutto che cosa scriveranno sulla loro carta di
identità alla voce Professione?

Andiamo avanti: a pag. 44 si riparla di Morgan, nelle grane come sempre anche con Asia Argento, che per i mancati alimenti per la figlia Anna Lou lo ha denunciato e gli ha fatto pignorare la casa (mi fa sapere l’avvocato di lui, Giampaolo Cicconi, che lo difende con il collega di Genova, Daniele Tosanotti).

Mi permetto di fare un appello ad Asia: lascia perdere e cerca di recuperare il bene che può volere a tua fi glia. Intanto Morgan pensa perfi no a presentarsi alle elezioni per la Regione Sicilia con Vittorio Sgarbi. Tocchiamo ferro: la politica è (o dovrebbe essere) una cosa seria.

DIARIO DI BORDO di Roberto Alessi

Produzione riservata

L’articolo A Venezia “la Mostra”: il diario di bordo di Roberto Alessi è di proprietà di Novella 2000. Riproduzione Riservata.